Garantire, alle aziende e ai consumatori, un controllo e una certificazione del metodo di produzione biologico che sia oggettiva, puntuale, affidabile. Questa è la linea guida che caratterizza l’attività e l’organizzazione di Bios, ente di certificazione autorizzato dal Ministero per le Politiche Agricole. Con noi le aziende che producono e trasformano agricoltura biologica sanno di poter contare su un fondamentale patrimonio di conoscenze ed esperienze, che si esprime in un servizio efficiente ed efficace.

Assicurare alle aziende una presenza qualificata e diffusa sul territorio. In Bios ciò si concretizza con uno staff tecnico costantemente aggiornato attraverso specifiche azioni formative, che costituisce il nostro vero punto di forza.

Diffondere la cultura del biologico non solo come opportunità produttiva o economica ma anche come scelta etica. Bios mette sempre in primo piano, nel rapporto con le aziende, l’etica professionale, la trasparenza, la chiarezza.
L’Ufficio Centrale, gli Uffici Regionali e la Commissione di Certificazione sono le tre principali aree che costituiscono l’organizzazione Bios.

L’Ufficio Centrale si occupa della direzione tecnica ed amministrativa, del coordinamento delle attività con gli uffici periferici, del servizio informatico, cura i rapporti con tutti gli enti pubblici e privati interessati alle produzioni biologiche, esegue attività tecnica di controllo nel Veneto.

Gli Uffici Regionali eseguono l’attività tecnica di controllo nelle loro aree di competenza. Hanno inoltre compiti di rappresentanza nei confronti delle autorità regionali interessate e coinvolte dall’attività di controllo delle produzioni biologiche.

La Commissione di Certificazione si occupa della valutazione e verifica collegiale delle richieste di ammissione al sistema di controllo. La Commissione, in particolare, valuta e verifica i documenti di controllo delle aziende certificate dalla Bios; formula un parere vincolante per la definitiva ammissione o esclusione delle aziende al regime di controllo ai sensi del reg. CE 834/07; ratifica il rilascio di tutte le certificazioni delle aziende controllate. Per garantire l’imparzialità e l’oggettività dei controlli e delle certificazioni Bios, la Commissione di Certificazione è costituita da sei membri in rappresentanza di tutti i soggetti interessati dalla filiera del biologico.

Rapidità e rigore, le quattro fasi di Controllo e Certificazione
Ecco, in sintesi, le quattro fasi che portano alla certificazione Bios del metodo di produzione biologico:
1. Fase istruttoria: formulazione, da parte dell’azienda, della richiesta di adesione al metodo di produzione biologico sotto il controllo della Bios; valutazione dell’idoneità dell’azienda stessa; stesura del contratto e ammissione al sistema di controllo Bios.
2. Visite ispettive e analisi: è la fase di controllo vera e propria, messa in atto periodicamente con sopralluoghi aziendali e analisi delle produzioni. Lo scopo è quello di verificare la regolarità della documentazione e la conformità delle aziende e delle loro produzioni al metodo di produzione biologico.
3. Certificazione delle produzioni: questa fase consiste nell’esame, da parte del responsabile dell’attività di controllo prima e della Commissione di Certificazione poi, di tutta la documentazione relativa all’azienda ammessa al Sistema di controllo Bios. Nel caso di conformità alla norma, si emette il certificato.
4. Rilascio della documentazione: viene rilasciata all’azienda tutta la documentazione necessaria a comprovare la sua adesione al sistema di produzione biologico e la conformità della sua attività e delle sue produzioni al metodo di produzione biologico.

Biologico senza confini, con l’ufficio estero Bios
Il mercato del biologico, spinto dal costante aumento dei consumi, sta oramai uscendo dai confini di ciascuno Stato per acquisire una connotazione mondiale. Per far fronte a questa evoluzione, presso la sede centrale della Bios a Marostica (VI) è stato attivato l’Ufficio Estero.

Eventi e Fiere
Newsletter      Iscrizione
     Archivio